Ricambi e assistenza compressori a bordo nave: errori da evitare

Kaeser

ricambi e assistenza compressori

L'assistenza riveste un ruolo fondamentale nel contesto delle macchine relative all'aria compressa all'interno del settore navale.

Parliamo dei servizi a supporto di macchine sempre più essenziali nel panorama marittimo attuale, in particolare compressori per l'avviamento dei motori, compressori a vite per aria destinata al lavoro di bordo e alla strumentazione, generatori di azoto, serbatoi d'aria, essiccatori refrigeranti, turbocompressori e ulteriori macchine a completare il quadro complessivo.

 

New Call-to-action

 

 

L'errore più comune: l'acquisto di ricambi non originali


ricambi e assistenza compressori

I manager dei cantieri navali e i committenti delle navi mercantili e di quelle dedicate al trasporto delle persone, sanno bene che la miglior garanzia per ottenere un servizio ottimale è quella di scegliere accuratamente il fornitore delle macchine inerenti all'aria compressa e di mantenere lo stesso fornitore per l'acquisto di ricambi originali.

Diversamente, l'acquisto di ricambi non originali avviene molto spesso per motivi di risparmio, visto che questi ultimi sono quasi sempre più economici.

Facendo questo, però, le aziende trascurano le conseguenze che, molte volte, comportano costi notevolmente superiori al risparmio derivante dall'acquisto di ricambi da produttori diversi dalle case costruttrici delle singole macchine per l'aria compressa a bordo.

Queste conseguenze riguardano il malfunzionamento dei compressori, pregiudicando la garanzia messa a disposizione dal costruttore sulle macchine stesse. Un rischio a cui non bisognerebbe mai andare incontro.

LEGGI ANCHE: "Compressori di ultima generazione per il settore navale"

 

Le tipologie più comuni di intervento d'assistenza compressori

 

Relativamente ai tipi di intervento per il controllo e la manutenzione delle macchine sono da prendere in esame una serie di considerazioni tecniche quali:

  • bassa corrente di avviamento
  • limitato footprint delle singole macchine
  • semplicità di installazione

 

Questi vanno combinati a fattori più attinenti agli aspetti commerciali come:

  • tempi di consegna
  • supporto locale in occasione dell'avvio e della messa in servizio

 

 

I fattori chiave dell'assistenza

ricambi e assistenza compressori

In questa fase occorre quindi prendere in esame i futuri servizi di assistenza che il fornitore delle macchine dovrà garantire.

Anche in questo caso è bene separare gli aspetti tecnici da quelli commerciali.

Relativamente al primo punto, gestori e proprietari delle imbarcazioni hanno la necessità di ricevere:

 

  • La massima affidabilità circa l'attrezzatura che verrà fornita e specifiche circa la rapida reperibilità dei pezzi di ricambio originali;

  • Una manutenzione più semplificata possibile, che si traduce in minori tempi di fermo macchina e limitati disagi per l'equipaggio, oltre a contenere i costi di gestione.

 

Dal punto di vista commerciale, occorre considerare l'ipotesi di una garanzia estesa in grado cioè di mettere al riparo da guai imprevisti alle macchine, consentendo - con un contenuto investimento iniziale - un risparmio sul medio e lungo periodo.

Gli altri punti focali sono rappresentati dai costi operativi che devono essere i più bassi possibili, oltre alle caratteristiche di erogazione dei servizi post-vendita.

Il supporto fornito, inoltre, dovrà essere flessibile e puntuale, in grado cioè di raggiungere il luogo dell'intervento con la massima celerità, 24 ore al giorno, 7 giorni su sette per tutto il periodo dell'anno.

 

 

Retrofit e sostituzione di parti di macchina

 

Un ulteriore aspetto da tenere in considerazione è quello del retrofit o della sostituzione di pezzi dei compressori e delle altre macchine connesse all'erogazione di aria compressa a bordo nave.

Si tratta di meccanismi ideati per fornire nuove tecnologie o funzionalità a un sistema vecchio, così da prolungarne la vita, oltre a consentire migliorie tali da portare a risparmi nei consumi, oltre a limitare i successivi interventi di manutenzione.

Anche in questo caso i presupposti sono quelli della pianificazione strategica. I committenti hanno la necessità di valutare ogni aspetto attinente alla semplicità di installazione dei nuovi pezzi in considerazione delle macchine presenti sulla nave.

Parimenti deve essere considerata l'effettiva affidabilità dei nuovi componenti che, oltre a garantire una durata nel tempo tale da giustificare la scelta del retrofit al posto della sostituzione radicale della macchina, deve comportare anche una manutenzione semplificata.

Come sottolineato ad inizio articolo, risparmiare sul servizio di assistenza o sui pezzi di ricambio, equivale ad affrontare maggiori costi dovuti ai problemi connessi alla scarsa qualità del servizio o a difetti di funzionalità derivanti dalle singole componenti meccaniche non idonee.

 

New call-to-action